Intesa Sanpaolo Alessandria Asti: sempre meno Colleghe e Colleghi Sempre più pressioni!

dal sito fisacgruppointesasanpaolo.it

In data 9 novembre 2022 si è tenuto, in modalità a distanza, il periodico incontro trimestrale tra le OO.SS
e la delegazione Aziendale per l’Area Alessandria Asti.

Per la parte aziendale erano collegati, tra gli altri, il Direttore Regionale Andrea Perusin, il Responsabile
delle Relazioni Industriali Enzo Vozza, il Direttore commerciale Carmelo Romeo, il Responsabile delle
Risorse Umane Paolo Pezzatti, che ha sostituito Luca Calvi, comunque presente per i saluti di commiato e
il passaggio del testimone.

L’incontro ha costituito per le OO.SS. l’occasione di ribadire gli ormai insostenibili problemi che si
riscontrano in rete da troppo tempo e che non vedono MAI una soluzione:

ORGANICI
Come premessa, è stata denunciata la ormai cronica CARENZA di ORGANICI, sempre più ridotti all’osso a
seguito di esodi e pensionamenti, a cui vanno aggiunte le assenze legate a condizioni di fragilità e le
assenze per malattia.
Chi è rimasto in filiale deve gestire carichi di lavoro crescenti, su cui graveranno le ulteriori uscite previste
per il 31 dicembre prossimo (8 accessi al Fondo di Solidarietà).
Le uscite per esodo e pensionamento nel 2022 risultano essere complessivamente 18, a cui vanno
aggiunte le dimissioni volontarie (dato che non ci viene fornito dall’azienda ma di cui tutti abbiamo
contezza).
I Colleghi a contratto misto sono attualmente 20.
I trasferimenti sono stati in tutto 62, di cui solo 6 in accoglimento di richieste da graduatoria e 4
provenienti da altre Direzioni Regionali (trattasi di ex contratti misti che hanno trasformato il rapporto di
lavoro in Full Time).
In merito alla richiesta di chiarimenti sulla creazione ed il funzionamento della nuova Banca Digitale,
nonché i criteri con cui verranno selezionati i Colleghi da destinarvi, non ci sono state fornite indicazioni
in quanto si tratta di un processo ancora in fase di definizione.

PRESSIONI COMMERCIALI
Durante l’incontro è stato posto l’accento sulle pressioni commerciali che hanno raggiunto livelli
intollerabili, con richieste continue – anche giornaliere – di rendicontazione degli appuntamenti e di
“previsionali” di vendita. Rispetto a questi ultimi, il Direttore Regionale ha dichiarato senza mezzi termini
che NON DEVONO ESISTERE, ritenendoli assolutamente inutili e assumendosi l’impegno a far sì che tali
richieste cessino definitivamente.
Saremo attenti nel verificare e vigilare l’efficacia dell’intervento promesso.
Abbiamo segnalato anche l’indebito utilizzo delle agende come strumento di controllo delle vendite e del
lavoro svolto dai Colleghi, denunciando come l’uso distorto da parte dei superiori potrebbe giungere a
configurarsi come ulteriore motivo di segnalazione.
L’Azienda ha sottolineato che l’agenda deve essere un supporto all’organizzazione del lavoro per il Collega
e non uno strumento di controllo da parte dei superiori; invitiamo pertanto i colleghi a segnalarci indebiti
utilizzi della stessa.

Nel corso della riunione abbiamo informato l’Azienda che nella giornata del 8 novembre 2022 come rappresentanti delle OO.SS. FABI, FIRST CISL, FISAC CGIL e UILCA dell’area Alessandria Asti abbiamo inviato una segnalazione alla casella di posta iosegnalo@intesasanpaolo.com.
La segnalazione ha riguardato l’ambito delle Filiali Imprese ed è scaturita da messaggi e riscontri relativi a indicazioni operative non coerenti con quanto previsto nella Guida di Processo (il tema era quello dell’acquisizione delle garanzie e dei tempi di erogazione dei finanziamenti).
Al riguardo il Direttore Regionale ha sottolineato che “nella sua Direzione non si fa e non si deve fare nulla contro la normativa” e che comunque presume che l’eventuale operatività in deroga fosse autorizzata dai competenti organi deliberanti. Abbiamo ribadito che, in tal caso, c’è stato un problema di comunicazione e che eventuali deroghe autorizzate devono sempre essere chiaramente esplicitate ai Colleghi, in modo tale da operare con la dovuta serenità.
Attendiamo di conoscere gli sviluppi in merito a quanto segnalato.
Raccomandiamo ancora una volta a tutti i Colleghi di far presente ai propri referenti sindacali le pressioni indebite a cui fossero sottoposti. Tali indicazioni potrebbero dare origine a ulteriori segnalazioni, consentendoci di fare ricorso a uno strumento concreto e potenzialmente utile al miglioramento del clima aziendale.

AGRIBUSINESS
Per quanto riguarda la Direzione Agribusiness è intervenuta Paola Brasca (gestore PAR), la quale ci ha comunicato la sistemazione nella gestione di alcuni clienti che erano stati da noi segnalati durante la trimestrale precedente. Il fatto che esistano ancora clienti del “perimetro agricolo” in carico alle filiali Retail è legato alla natura dei codici ATECO, oltre che alla scelta aziendale di trasferire con una certa gradualità i clienti dalla rete alla Direzione Agribusiness.
In merito al numero di gestori e addetti, sulla base della programmazione effettuata nella DR, tutti i ruoli risultano coperti, quindi non sono previsti incrementi di organico.

FORMAZIONE
Dal Personale ci è stato comunicato un buon incremento nella fruizione dei giorni previsti per lo Smart Learning, considerandone positivamente l’utilizzo per riuscire a “fare bene la formazione”, pertanto questa soluzione sarà sempre più utilizzata ed incentivata in futuro.

IMMOBILIARE
È intervenuto il Responsabile Direzione Immobiliare Andrea Nalini.
È stato portato all’attenzione l’episodio accaduto qualche tempo fa nella filiale New Concept di Alessandria, dove, a seguito della frantumazione di una porta a vetro scorrevole, era stata data disposizione di lasciare le porte aperte. L’Azienda riferisce di aver risolto il problema e ha preso l’impegno di verificare tempestivamente la sicurezza di tutte le altre porte a vetro presenti in filiale.
Nalini si è inoltre raccomandato di non procedere in autonomia per superare le problematiche contingenti legate al riscaldamento mediante stufette o altro, ma di chiedere ai referenti sul territorio (Luigi Sardi per la provincia di Alessandria e Walter Bocca per Asti). Come OO.SS. vi richiediamo di informarci, volta per volta, in modo tale da poter intervenire tempestivamente sugli stessi referenti.

Come OOSS del territorio auspichiamo una sempre fattiva collaborazione con tutte le Colleghe e i Colleghi per le segnalazioni dei problemi che si registrano in filiale, allo scopo di continuare a esigere maggiore attenzione alle reali condizioni di lavoro, inoltre ribadiremo a ogni livello e nelle sedi adeguate la richiesta di nuove assunzioni, la cessazione delle pressioni commerciali indebite ed il rispetto della dignità delle persone nei fatti e non solo a parole.

25 novembre 2022

FABI – FIRST/CISL FISAC/CGIL – UILCA
INTESA SANPAOLO ALESSANDRIA ASTI

scarica il Comunicato

Back to top button