Santander:Incontro con l’Azienda del 17 settembre

Il giorno 17 settembre si è svolto il primo incontro fra Azienda e Organizzazioni sindacali, in relazione all’avvio della procedura ai sensi dell’articolo 20 del CCNL (occupazione).
La riunione si è aperta con una dichiarazione delle OO.SS che si sono dette disponibili a partecipare ad un confronto costruttivo con la controparte con l’obiettivo di trovare soluzioni condivise che, pur nella consapevolezza della situazione difficile, non prevedano l’applicazione della legge 223 sui licenziamenti collettivi.
Quindi, attraverso tutte le possibilitĂ  previste dal CCNL e grazie alle esperienze derivanti da situazioni precedenti analoghe, si dovrĂ  fare tutto il possibile per evitare di ricorrere ai licenziamenti mediante tutti gli strumenti possibili quali il fondo di solidarietĂ , la mobilitĂ  territoriale, part time, orari flessibili, telelavoro, insourcing, incentivazione alle uscite volontarie, cessione di rami d’azienda e quant’altro.
L’Azienda, pur senza prendere impegni precisi, ci ha rassegnato una disponibilitĂ  di massima ad analizzare le proposte sindacali.
Questa premessa è importante anche perché ci mette in condizioni di valutare con la necessaria cautela le informazioni che ci sono state fornite.
LAVORATORI IN ESUBERO:
181, di cui 53 presso la sede di Torino, 126 nelle filiali e 2 nelle CBU (post DBT).
FILIALI CHE RIMARRANNO APERTE CON CERTEZZA:
Arezzo, Bari, Cagliari, Catania , Cesena, Genova, Milano, Napoli , Padova, Perugia, Pescara, Roma sud, Torino.
Le OO.SS lavoreranno fin da subito affinché il totale delle risorse impiegate nelle suddette filiali sia superiore a quello attuale e quindi ci sia la possibilità di assorbire risorse dalle filiali che verranno chiuse. Inoltre verrà valutata e approfondita la possibilità di avere ulteriori presidi sul territorio.
Per il prossimo incontro è stato chiesto all’Azienda di fornirci ulteriori dati disaggregati ed economici dell’Azienda (semestrale) al fine di permettere un confronto finalizzato alla individuazione di possibilitĂ  diverse dal licenziamento per i colleghi di sede e di filiale coinvolti nel progetto di ristrutturazione.
Il prossimo incontro si svolgerà venerdì 4 ottobre. Vi terremo come sempre informati sugli sviluppi.
Fabi Fiba/Cisl Fisac/CGIL
Scarica comunicato

Back to top button