Nonne alla ricerca dei figli dei Desaparecidos Argentini

Estela Carlotto, la leader delle Madri di Plaza de Majo trerrĂ  un ciclo di conferenze in Sardegna organizzato dalla FISAC Regionale.

L’iniziativa si propone di contribuire alla campagna promossa dall’Ambasciata argentina, cui hanno aderito Cgil, Cisl e Uil, per il ritrovamento dei discendenti dei desaparecidos uccisi dalla brutale dittatura negli anni 70′.

Sono oltre 650 i figli delle vittime della dittatura argentina dati in adozione ai militari che ne facevano richiesta. La dittatutra aveva infatti pianificato una vasta campagna di sequestri di madri incinte e bambini piccoli. Le donne venivano fatte partorire nei campi di detenzione e poi uccise, i bambini ceduti in adozione a militari o altri richiedenti.

Las Abuelas de Plaza de Majo, ossia le madri dei desaparecidos che con la loro costante richiesta di informazioni sui figli scomparsi, hanno continuato per decenni a tenere sveglia la cattiva coscienza di chi di quella dittatura è stapo complice e aguzzino, chiedendo e spesso ottenendo giustizia, avviato una iniziativa per dare un ultimo saluto ai loro nipoti.

Nel corso di 35 anni le Nonne hanno trovato e restituito alle famiglie legittime oltre un centinaio di quei bambini, oggi adulti, ma ne restano ancora più di 400, e la Sardegna (da noi ne è stato già ritrovato uno) può essere terra fertile per la loro ricerca: molti italo argentini, nelle convulse crisi economiche degli anni 80 avevano profittato del loro passaporto italiano per stabilirsi qui.

La Sardegna non è purtroppo estranea alla vicenda dei desaparecidos argentini, è stata infatti la causa intentata dai parenti dei dirigenti sindacali Mastinu e Marras a portare alle prime condanne per gli aguzzini della giunta Videla.

E Cgil, Cisl e Uil continuano a costituirsi parte civile nei processi aperti in Italia contro i militari argentini, perchè i sindacalisti hanno costituito una parte importante dei 30 mila uccisi dalla dittatura.

Ecco gli appuntamenti organizzati dalla Fisac Sardegna in collaborazione con la CGIL regionale e gli enti locali:

 Oristano: Giovedì 10 Ottobre ore 18 Teatro San Martino Via Ciutadela de Menorca,

Nuoro: Venerdì 11 Ottobre Teatro Museo del Costume ore 18,00

Cagliari: Aula Magna FacoltĂ  di Giurisprudenza ore 10,00 / ore 17,30

Negli appuntamenti è prevista la proiezione di filmati e cortometraggi messi a disposizione dalla SocietĂ  umanitaria, è prevista inotre la partecipazione di Jorge Iturbhuru dell Onlus 24 Maggio e di Marcela Pinedo della Rete per l’IdentitĂ .

 

Back to top button